[Viterbo]Liscia, gassata o avvelenata? – Comunicato presidio sull’acqua

Oggi 30 aprile [di seguito il volantino distribuito] abbiamo portato la nostra protesta , la nostra rabbia sotto le sedi istituzionali: Talete (concessionaria idrica) , Provincia e Comune “ir”responsabili del problema arsenico nell’acqua. Le risposte come da 10 anni a questa parte , sono state risibilmente nulle . I soldi stanziati dall’UE sono spariti (chi se li è intascati?) e quelli della regione forse esistono solo sulla carta , sostanzialmente

Continua a leggere

La grande ammucchiata

Dopo una lunga impasse e tante giravolte, lo stato italiano ha un governo. Chiesto a gran voce dalla classe dirigente, imposto dal presidente Napolitano – rieletto per favorirne la nascita – è composto dagli stessi partiti che ad ogni campagna elettorale si sono dichiarati guerra senza quartiere e che sia nell’appoggio del governo Monti sia in questa maggioranza sia in diversi governi “extraparlamentari” si sono trovati affratellati nel garantire gli

Continua a leggere

Bangladesh, alta moda color sangue

[nella foto:lavoratrici bengalesi dell’abbigliamento nella manifestazione di protesta dopo il crollo del Rana Plaza, 26 aprile] Alle 9 circa del mattino di mercoledì 24 aprile nel sobborgo di Savar, alla periferia di Dacca, è avvenuta l’ennesima strage dello sviluppo: il Rana Plaza, un palazzo di otto piani che ospitava ben cinque fabbriche tessili, è crollato accartocciandosi su sé stesso. Il bilancio, ancora provvisorio, è di oltre 300 morti, mille feriti

Continua a leggere

Note a margine dell’assemblea operaia del 6 aprile a Grottaminarda

“L’emancipazione della classe operaia dev’essere opera degli operai stessi” K.Marx – Critica del programma di Gotha Sabato scorso si è svolta a Grottaminarda (AV) una grande assemblea operaia e proletaria promossa dal comitato Resistenza Operaia dell’Irisbus e dalla Rete No Debito. Tra i circa 300 partecipanti che hanno gremito l’aula magna della II Universitá, oltre al combattivo gruppo di operai Irisbus, hanno preso parte al dibattito diverse delegazioni in rappresentanza

Continua a leggere

Per la Liberazione dallo sfruttamento

Oggi la borghesia italiana festeggia il suo 25 aprile. Quello della Resistenza patriottica, che combatteva il fascismo per salvare il sistema sociale che lo ha prodotto. In questo antifascismo non si sono riciclati solo molti uomini del passato regime (Grandi, Bottai, casa Savoia… per finire con molte nuove leve del PCI togliattiano). Si è riciclata un’intera classe sociale col proprio stato. I capitalisti italiani e gli uomini delle istituzioni che

Continua a leggere

Un nuovo settennato per un nuovo “governissimo”!

Le convulsioni della profonda crisi politica italiana riportano a… NAPOLITANO! Alla fine, dopo il toto-presidente, dopo la giungla parlamentaristica degli “orticelli” e dei “veti incrociati”, che ha bruciato in una settimana Marini, Prodi e Rodotà…ecco spuntare dal cilindro ancora Giorgio Napolitano. Sì proprio lui: quello che ha preparato il piatto a Mario Monti, in un clima “dejà vù” di “unità nazionale contro la crisi” (ce lo siamo già scordato?); quello

Continua a leggere

[Napoli] Sabato 27 Aprile – Presentazione libro “L’imperialismo italiano”

Presentazione Libro: L’imperialismo Italiano di Graziano Giusti Sabato 27 ore 17:00 – Villa Medusa Occupata a seguire Cena sociale L’imperialismo Italiano – Dall’unità d’Italia alla caduta del Fascismo (1861-1945) Non più di un anno fa si è consumata la ricorrenza del 150° anniversario dell’Unità d’Italia. Fatte le solite, ridondanti, commemorazioni “ufficiali”; pubblicati i soliti libri più o meno “intriganti” per l’occasione; esaurito tutto l’armamentario retorico che è stato usato decine

Continua a leggere

[Napoli] Chi vive a Bagnoli già lo sapeva

Chi vive Bagnoli già lo sapeva Chi la viveva ed è morto a causa dei veleni l’ha scoperto sulla sua pelle A BAGNOLI NON C’E’ MAI STATA BONIFICA Il principio che deve passare: Chi ha inquinato deve pagare! Il sequestro di ieri dell’area ex-Italsider ed ex-Eternit conferma quello che diciamo e denunciamo da anni insieme ad altre realtà di lotta: per decenni un territorio saccheggiato, devastato, distrutto, fiumi di denaro

Continua a leggere

Va indebolendosi l’appoggio della Germania all’euro

Ue, euro, Germania MarketWatch          130417   Va indebolendosi l’appoggio della Germania all’euro Darrell Delamaide Tesi:   –       Sta svanendo l’impegno della Germania per l’euro, che rimarrà solo alle condizioni da essa poste, ma questo porrà problemi. –       Mentre la Cancelliera Merkel chiede “più Europa”- cioè l’unione bancaria e più stretta integrazione fiscale e politica   –       la richiesta del ministro Finanze tedesco Schäuble della revisione dei trattati UE come precondizione

Continua a leggere